5 segni fedeli di vero amore

Segreto, paura, avventura, desiderio, sensazione di pienezza della vita – cinque criteri affidabili che ti aiuteranno a scoprire che l’amore è reale.

“Perché sei ancora con lui (con lei)?”Quante volte abbiamo fatto una domanda simile agli amici bloccati in dolorose relazioni d’amore, quante volte abbiamo pensato a ciò che fa aggrapparsi le persone alla loro connessione … Oh no, questo non è amore. Ma poi ciò che è amore? Una sensazione che può farci per sempre? Certo che no, risponde la psicoanalisi. L’amore, se è reale, non dà serenità. Anche quando la gioia iniziale della fusione delle anime si attenua,, contrariamente all’opinione comune, non si calma – ci eccita e ci sciocca, intrecciando misteriosamente due destini in una singola trama, che non soccombe alla logica. Considera molti dei suoi volti.

1.Essere segreto

L’amore è un mistero per coloro che ne sono coperti e per coloro che la assistono. Vediamo, lo sentiamo, ma non lo capiamo. Perché? Sì, perché i legami che ci collegano con una persona cara sono inspiegabili. Per chi amiamo veramente, siamo attratti non solo dal suo aspetto (bellezza, somiglianza con qualcuno) e non solo dalle immagini o dai valori che simboleggia per noi (padre, madre, potere, denaro), ma segreto, segreto, segreto, segreto, segreto, segreto, segreto, segreto, segreto, segreto ma segreto, ma segreto. Che ci sentiamo. Non si può chiamare parole, ma sembra essere indirizzato a tutto ciò che noi stessi manteniamo segretamente nelle nostre anime: il desiderio di ciò che non siamo stati ricevuti durante l’infanzia, alcune sofferenze non responsabili. “Due persone, persino fondersi in un’unica sensazione, rimangono ancora singole persone – ognuna con il suo mondo interiore, il suo segreto”, afferma la psicoterapeuta analitica Galina Berezovskaya.

“L’amore influenza quella parte della nostra personalità, che non è familiare a noi stessi”, spiega lo psicoanalista Patrick Lambule. – Nell’anima di ognuno di noi, una particella di un vuoto distruttivo è in agguato che può distruggerci. L’amore non è altro che un incontro di due sofferenze, due imperfezioni. Innamorato, condividiamo con un’altra persona ciò che ci manca dolorosamente. “. Il vero amore non è espresso da una richiesta: “Dammi quello che hai e ciò che mi manca”, ma piuttosto un riconoscimento: “Mi piace il percorso per la guarigione che hai trovato, come affronti la tua sventura”.

E qui non ha nulla a che fare con la leggenda delle “due metà”, secondo cui l’amore, collegandoci in un tutto perfetto, ci rende così felici!* “È in questo punto di vista che la ragione del crollo di molte coppie sta”, osserva Patrick Lambule. – Quando una persona nota che, nonostante una relazione d’amore, sente ancora una certa insoddisfazione per la vita, può decidere che semplicemente non ha trovato “la sua anima gemella” e dovrebbe cambiare il suo partner. Ma questo, ovviamente, non è così. “. Amare davvero è ammettere: “Sei interessato a me”.

2.Paura di perderlo

Amare è avere paura. E costantemente. Nel suo lavoro, “malcontento con la cultura” Freud spiega questo: cadiamo in dipendenza da un altro, perché abbiamo costantemente bisogno di lui per sostenerci nella nostra esistenza. Da qui la paura delle perdite.

“L’amore implica un rischio”, spiega il filosofo e psicoanalista Monica Schneider. – Questa sensazione è vertiginosa, a volte persino tirandoci per rifiutarlo, per spingerlo via: una persona, temendo la forza del suo amore, può distruggerlo o diminuirne il significato, immergendosi in azioni che sosterranno la sua autosufficienza. Tutto questo è proteggerti dal potere spaventoso su di noi di un’altra persona “.

Dopotutto, come ha sottolineato Freud, Eros e Tanatos sono inseparabili: ti amo – Ti distruggo. Eros è il nostro desiderio di connettersi tra loro in una sensazione d’amore;Tanatos è un’attrazione per la morte che ci spinge a rompere questa connessione in modo che il nostro “io” rimanga onnipotente. E poiché l’amore ci conduce oltre noi stessi, il nostro “io” combatte con esso.

“È difficile abbandonare te stesso”, spiega il muscovite psicoanalista Jean-Jacques. – L’amore porta sempre la farina. Colpisce la nostra stessa creatura: ciò che siamo in questo mondo. Solo pochi ne sono consapevoli di questo. Essendo soli, si divertono perché si sentono protetti dall’amore dell’impulso della morte. Ma se riusciamo a superare il tormento e la discordia dell’amore, entriamo in uno spazio diverso e meraviglioso in cui la sensazione viene rivelata con rinnovato vigore “.

Il vero amore non è un contratto commerciale. La sua frenesia è pericolosa per entrambi i partner. Non dimenticarlo se siamo visitati da dubbi se sembra che siamo “per amore”. Se l’altro cerca di allontanarsi, questo non significa sempre che non gli piace. Forse ha solo paura di perdersi.

3.Volontà di andare all’ignoto

Non innamorato nulla è predeterminato in anticipo. “Nessuno di noi non può non garantire la costanza dei sentimenti reciproci, né prevedere l’ulteriore vita e lo sviluppo delle relazioni con una persona cara”, afferma Galina Berezovskaya. Crediamo abitualmente che la passione sia prima accesi, e quindi prevedibilmente va al declino, ma questo è solo un pregiudizio. L’amore nel suo sviluppo può andare come ascendente.

Come ripetere: Vai alla Biblioteca Home. Se non c’è nessuno, usa il tavolo della cucina. Siediti su di lui, senza spogliarsi, caccia un partner con 10 trucchi per la vita su come riconoscere un miei piedi, appuntiti le mani sopra la testa e bacialo come se non avessi visto un anno.

“Avendo amato, entriamo nel mondo in cui la volontà e la ragione non sono potenti”, aggiunge Monica Schneider. – E su questo percorso dovremo andare a segmenti completamente diversi. Naturalmente, una volta volando fino alle altezze della felicità, allora possiamo in contrasto per sentire che stiamo cadendo nell’abisso. Ma se siamo convinti in anticipo che l’amore è sempre inaffidabile, questo significa solo che il nostro passato ci impedisce di credere e in un’altra persona. Per amare davvero, devi quasi credere in un miracolo. Freud parla dell’aspettativa di fede. È necessario mantenere il fuoco che può riaccendersi, senza richiedere un flash immediato “. Prendi sconosciuto, sii paziente.

4.Sperimentare un desiderio

Non c’è dubbio: amare una persona significa augurargli. Inoltre, la muscovite di Jean-Jacques conferma: “L’intimità fisica ci aiuta davvero ad amarci. Senza lo scambio di amore innamorato, qualcosa di importante rimane insoddisfatto. Gli amanti che si amano profondamente ricevono un piacere speciale dal sesso. Nell’atto dell’amore, la differenza di differenza scompare: due si uniscono insieme. I loro membri stessi non hanno più valore indipendente: gli amanti nei momenti della passione hanno un corpo per due. Divertimento di tutti -conquering “. Senza amore, possiamo trovare la dimissione nel sesso, goderci la tensione, ma per goderci completamente, dobbiamo davvero amare. “Quando amiamo, raggiungiamo altre vette del piacere”, conferma Galina Berezovskaya.

E se il desiderio si indebolisce, questo significa la fine dell’amore? Non c’è affatto Galina Berezovskaya: “Ci sono minuti felici in cui siamo abbastanza che esiste una persona cara, che semplicemente lo è”.

Tuttavia, ci sono donne che separano l’amore dal desiderio sessuale e, al di fuori di tali momenti di contemplazione benedetta. “Non è che i loro sentimenti siano più deboli”, spiega Jean-Jacques Muscovite. – Contro. Hanno paura che, essendo innamorati troppo altruisticamente, possano scomparire in esso. Con ogni probabilità, sono vincolati da un certo problema irrisolto dell’infanzia, l’ideale dell’amore, troppo strettamente correlato all’immagine del padre. Prova una forte sensazione, queste donne adulte sembrano diventare di nuovo bambine … e ciò che sta accadendo è più simile all’incesto. Per loro, l’immagine del padre viene alla ribalta, probabilmente come protezione contro la paura della dissoluzione nell’intimità corporea “.

Tali donne sono alla ricerca di rifugio nella crisi di amore e areware di relazioni sessuali. Si permettono di domare solo gradualmente, passando la fase di una connessione fisica meno stretta – abbracci che ti consentono di circondare il tuo amato affetto, come per trasportarlo dentro di sé. E quando il desiderio ritorna, l’attrazione sessuale lo segue inevitabilmente. Gli ebbs e i casting d’amore non si fermano mai nel loro movimento eterno.

5.Senti la pienezza della vita

“Essere amato significa sentire che hai il diritto di esistere”, ha detto il filosofo e scrittore Jean-Paul Sartre. Il vero amore è una sensazione unica della giustificazione dell’essere di uno in questo mondo, è un’illusione che il nostro amore sia l’unico. L’amore ci riporta alla posizione di un bambino, fiducioso nella sua onnipotenza, convinto che se non fosse stato nel mondo, al mondo non avrebbe qualcosa di importante “.

Scegliere l’un l’altro, facciamo un altro scelto. Fare la differenza tra vero amore e amore-un trito, rivolto a beneficio del suo vicino, Freud usa il tema biblico di quello scelto, il Messiah. Innamorato, diamo un altro significato speciale. Riconosciamo la sua indiscutibile importanza: lo rispettiamo, apprezziamo, crediamo che sia indispensabile. Abbiamo fatto una scoperta, abbiamo acquisito un tesoro. Non siamo più soli al mondo.

Un’altra persona ci porta il suo mondo, apertura ad altri orizzonti, sentimenti che non abbiamo provato con tale vivacità prima di incontrarci con lui. Sembra che ci svegliamo con una nuova vita. Abbiamo un senso di sicurezza – perché è stato in grado di distinguere il nostro valore. “L’amore aiuta a trovare il significato dell’esistenza”, riassume Galina Berezovskaya. “Quando amiamo davvero, ci sentiamo più profondamente che viviamo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *